++ Libri, perdite si riducono altri 4 punti dopo lockdown ++

Tra luglio e settembre 2020. Dati Aie alla Fiera di Francoforte

(ANSA) - ROMA, 14 OTT - Dati in continuo recupero, tra luglio e settembre 2020, per il mercato del libro in Italia, dopo il lockdown che aveva portato la nostra editoria libraria sull'orlo del baratro.
    La perdita di fatturato del settore della varia, che comprende romanzi e saggi, rispetto al 2019 si riduce di altri 4 punti percentuali, dal -11% al -7% tra luglio e settembre. A metà aprile era -20%. Prosegue, inoltre, il lento recupero dei canali di vendita fisici, librerie e grande distribuzione organizzata, rispetto agli store online con una quota di mercato, a fine settembre, del 57%, in crescita di 5 punti percentuali rispetto al record negativo di metà aprile.
    E' quanto emerge dal Rapporto sullo stato dell'editoria, aggiornato a settembre 2020, dell'Associazione Italiana Editori-Aie, presentato in streaming nel giorno d'apertura della Fiera del Libro di Francoforte che per la prima volta si svolgerà online fino al 18 ottobre.
    Il trend di crescita è confermato dai dati delle librerie, fisiche e digitali, del circuito Arianna che, pur non comprendendo Amazon, a settembre per la prima volta nell'anno segnano 30 giorni in positivo, con vendite in crescita dello 0,3% rispetto all'anno precedente.
    "Si conferma il trend positivo: l'editoria ha subito gravi danni, ma ha mostrato anche grande capacità di reazione" dice il presidente dell'Aie, Ricardo Franco Levi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie