'I segreti dello zerbino', romanzo d'amore e vendetta

Prima opera Pierami-Rocco per Morellini Editore

(di Erica Petronilli) (ANSA) - TORINO, 30 SET - CECILIA PIERAMI E GIAN LUCA ROCCO, I SEGRETI DELLO ZERBINO (MORELLINI EDITORE, PP 232, EURO 15,90).
    Una ragazza ingannata da ex senza scrupoli e pieni di sé che cerca la sua rivalsa, un bar polveroso, casa e punto di riferimento di un catalogo di varia umanità sulla quale sai di poter sempre contare. E qui, fra di loro, c'è un misterioso vendicatore su commissione dai metodi efficaci ma sicuramente poco convenzionali. E' il mondo di 'I segreti dello zerbino', divertente romanzo di Cecilia Pierami e Gian Luca Rocco, giornalisti milanesi d'adozione e coppia nella scrittura e nella vita, uscito nella collana 'Varianti' della Morellini Editore.
    Nel prologo facciamo la conoscenza di Giorgia, alle prese con l'ennesima delusione del fidanzato Manfredi. "Lo guardo e sento che potrei ucciderlo a mani nude. Ma sono, e decido di rimanere, una persona ragionevole. Così inspiro. Le mie narici si allargano. Poi espiro a lungo. Sento il karma che scorre forte dentro di me. Yoga, pilates, educazione cattolica, le botte delle suore, gli scapaccioni della nonna, Yoda e maestro Miyagi che si abbracciano mentre con la forza danno e tolgono la cera.
    Ci siamo: la calma scorre dentro di me, sono a un passo dal Nirvana". Un Nirvana che sta per infrangersi però con la realtà di una brutta rottura che porta Giorgia da Gino's, uno di quei bar di periferia intorno ai quali ruota la vita del quartiere, dove il tempo sembra non essere mai passato e dove la giovane donna trova l'inaspettata soluzione alla sua voglia di rivalsa.
    Fra i clienti di Gino e della sua seconda moglie Gina c'è lui, misterioso vendicatore su commissione che utilizza armi e metodi decisamente non convenzionali.
    'I segreti dello zerbino', romanzo dal tono scanzonato ma verosimile nei contenuti, trae spunto proprio da una leggenda metropolitana che narra di un misterioso personaggio capace di vendicarsi con sistemi poco usuali ma di sicuro effetto per riscattare le ingiustizie degli oppressi. E' il primo romanzo di Cecilia Pierami, giornalista lucchese e di Gian Luca Rocco, giornalista di Tgcom24. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie