Dopo 40 anni torna L'amico americano di Wenders

In sala dal 28 giugno capolavoro restaurato del regista tedesco

A più di 40 anni dall'anteprima al Festival di Cannes torna il 28 giugno nelle sale italiane distribuito da VIGGO la versione restaurata del thriller 'L'amico americano' scritto, prodotto e diretto da Wim Wenders con Bruno Ganz, Dennis Hopper, Lisa Kreuzer, Nicholas Ray, Samuel Fuller, Gérard Blain.
    Primo film del regista tedesco girato oltre-oceano, il film racconta di Jonathan Zimmermann (Bruno Ganz), corniciaio e restauratore ad Amburgo sposato e padre di un bambino, che ha una grave forma di leucemia. All'uomo restano pochi mesi di vita e così pensa bene di fare in modo di lasciare a moglie e figlio un bel po' di soldi. Tom Ripley (Dennis Hopper), che si è arricchito smerciando i quadri di un pittore che tutti credono morto, lo indica al gangster francese Raoul Duplat che cerca appunto un killer per sbarazzarsi di un rivale. Attirato dall'offerta, Jonathan Zimmermann accetta la proposta del gangster ed esegue il delitto tenendo però all'oscuro la moglie.
    Il film del 1977, tratto da Ripley's Game di Patricia Highsmith (terzo capitolo della pentalogia dedicata a Tom Ripley preceduto da Il talento di Mister Ripley del 1955 e Il sepolto vivo del 1970, e seguito da Il ragazzo di Tom Ripley del 1980 e Ripley sott'acqua del 1991), fu presentato al 65° Festival di Berlino in occasione della consegna dell'Orso d'Oro alla carriera a Wim Wenders.
    Il restauro de L'amico americano fa parte del progetto di preservazione e restauro dell'intera filmografia che il regista tedesco ha deciso di intraprendere e curare personalmente assieme alla moglie Donata Wenders.
    Il suono, originariamente mono, è stato restaurato e mixato in Dolby Stereo a partire dai magnetici originali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA