Poste: da congedi a park rosa, progetti a sostegno donne

Iniziative per la genitorialità attiva

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Dal 100% della retribuzione per i cinque mesi di maternità ai parcheggi rosa: Poste Italiane ha varato una serie di misure a sostegno delle donne e lavoratrici madri, oltre che iniziative culturali e progetti, per le nuove generazioni, con l'obiettivo di promuovere modelli di riferimento liberi da stereotipi di genere. Durante il congedo di maternità Poste Italiane eroga il 100% della retribuzione per tutti i cinque mesi di astensione dal lavoro. Inoltre, alle mamme e ai papà che fruiscono del congedo parentale nei primi sei anni di vita del bambino, l'azienda garantisce l'80% della retribuzione per i primi due mesi. Sono stati predisposti anche "parcheggi rosa" per le lavoratrici in stato di gravidanza, gli asili nido aziendali di Roma e Bologna e l'adesione aziendale al progetto Maam per l'inclusione delle neo mamme, che capitalizza le soft skills maturate nel ruolo di genitore. Le dipendenti di Poste Italiane sono 69.000, di cui il 59% a direzione degli uffici postali. La presenza femminile nel management si attesta al 44% nel CdA e al 20% nelle posizioni executive, "superiori alla media europea", spiega l'azienda. Maggiori approfondimenti su https://www.postenews.it/2020/08/30/in-poste-italiane-la-parita- di-genere-e-una-realta-quotidiana-3/ (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



      Modifica consenso Cookie