• Jihadisti attaccano un residence di turisti in Mali, due morti. 'Non escluse vittime europee'

Jihadisti attaccano un residence di turisti in Mali, due morti. 'Non escluse vittime europee'

A Bamako, l'area è molto popolare tra gli occidentali

Terrore nel Mali dove un gruppo di jihadisti, al grido di 'Allah Akhbar', ha attaccato un resort nei pressi di Bamako e preso in ostaggio alcuni turisti occidentali: secondo i media africani, il bilancio provvisorio sarebbe almeno di due morti. Le forze speciali maliane hanno liberato trentadue turisti che erano in ostaggio.

Al momento non risultano italiani coinvolti nell'attacco al resort nei pressi di Bamako. Nel renderlo noto, fonti della Farnesina precisano che l'Unità di crisi del ministero degli Esteri si è messa in contatto con tutti i connazionali iscritti al sito web, per verificare che tutti stiano bene. L'alto rappresentante per la politica estera europea, Federica Mogherini fa sapere che è possibili che ci siano vittime europee. 

"Non possiamo escludere - ha detto - che ci siano vittime europee. Stiamo informando le famiglie in queste ore difficili e drammatiche che dimostrano come gli europei e gli africani sono fratelli e sorelle sia nella lotta sia nelle risposte" al terrorismo. "Ieri sera - ha proseguito Mogherini - abbiamo ricevuto la terribile notizia dal Mali. Nella notte sono stata in contatto con il ministro degli esteri. Siamo insieme in questa lotta al terrorismo, con i nostri uomini e donne della Ue sul terreno per sostenere le forze del Mali sia con le nostre missioni militari e civili sia con il sostegno alla forza congiunta del Mali e del Sahel con un contributo di 50 milioni di euro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA