Serie A: Napoli batte la Fiorentina 6-0

Prandelli si scusa con tifosi della Viola

La ritrovata valanga azzurra travolge la Fiorentina (6-0) e rilancia il Napoli verso le parti alte della classifica: ora Gattuso e' terzo pari merito con la Roma, con una partita da giocare (contro la Juve) e in attesa del derby d'Italia di stasera. La partita prende subito una piega favorevole per i padroni di casa che, dopo il gol di Insigne che arriva in soli quattro minuti, hanno il merito di sfruttare al meglio gli spazi che inevitabilmente la squadra di Prandelli è costretta a lasciare non presidiati. Il Napoli trova la rabbia e la cattiveria giuste, quelle che servono per indirizzare favorevolmente una partita. E' il 'veleno' più volte chiesto da Gattuso a suoi uomini, un messaggio che per troppe volte la squadra non aveva recepito. Nel primo tempo gli azzurri vanno in gol quattro volte e chiudono in pratica la partita. 

Reti: nel pt 4' Insigne, 35' Demme, 38' Lozano, 45' Zielinski; nel st 26' Insigne (rig), 44' Politano.

"Chiedo scusa ai nostri tifosi: abbiamo perso 6-0 e non abbiamo nessun ammonito". Lo dice Cesare Prandelli, dopo il crollo della sua Fiorentina in casa del Napoli. "Il terzo gol, con Insigne che fa slalom tra cinque nostri giocatori, e' l'emblema della nostra partita - ha detto il tecnico viola a Dazn - E' assurdo. Ora dobbiamo solo stare zitti e lavorare". "E' clamorosamente difficile spiegare - ha aggiunto Prandelli - Siamo nella parte bassa della classifica, e da li' non possiamo pensare sempre solo a costruire gioco".

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie