Smartphone in crescita nel 2020, giù Pc

Analisti, il 5G e la domanda cinese traineranno la telefonia

ROMA - Nel 2020 il mercato mondiale degli smartphone tornerà a crescere mentre quello dei computer - che ha chiuso il 2019 col segno più, registrerà una flessione. A formulare le previsioni sono gli analisti di Gartner, secondo cui nel complesso le consegne di pc, tablet e telefonini si attesteranno a 2,16 miliardi di unità quest'anno, con un incremento dello 0,9%.

Le vendite di cellulari - smart e non - registreranno un aumento dell'1,7%, a quota 1,776 miliardi di unità. Anche gli smartphone, che hanno archiviato il 2019 con un -2%, vedranno un incremento, soprattutto in Cina e nei mercati emergenti dell'Asia Pacifico.

A trainare sarà anche il 5G: le vendite di telefoni compatibili con le nuove reti mobili rappresenteranno il 12% del totale nel 2020, una percentuale che salirà al 43% nel 2022 e a oltre il 50% nel 2023. Nei prossimi anni tuttavia, proseguono gli analisti, le consegne di cellulari torneranno a diminuire, con 1,771 miliardi di unità consegnate nel 2021 e 1,756 miliardi nel 2022.

Il mercato mondiale dei Pc, che dopo sette anni in calo ha chiuso il 2019 con un +0,6% a 261 milioni di unità, tornerà a perdere terreno, perché perderà gran parte della spinta propulsiva data dall'aggiornamento a Windows 10. Quest'anno - prevede Gartner - le consegne scenderanno a circa 250 milioni di unità, per poi passare a 246 milioni nel 2021 e a 241 milioni nel 2022.(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie