L'App Store ha 10 anni, fu rivoluzione culturale ed economica

Lanciato il 10 luglio 2008, aveva solo 500 applicazioni

L'App Store di Apple compie 10 anni: fu lanciato il 10 luglio 2008 e aveva in catalogo solo 500 applicazioni. Il negozio digitale di Cupertino ha rappresentato una svolta culturale per la fruizione di contenuti e ha generato una nuova economia, quelle della app e degli sviluppatori a cui l'azienda co-fondata da Steve Jobs in questi dieci anni di vita ha staccato un assegno di 100 miliardi di dollari. Attualmente l'App Store ha 500 milioni di visitatori a settimana.

"Nel suo primo decennio, l'App Store ha superato le nostre più rosee aspettative: dalle app innovative che gli sviluppatori hanno immaginato, al modo in cui i clienti hanno fatto delle app parte della loro vita quotidiana. E questo è solo l'inizio. Non potremmo essere più orgogliosi di ciò che gli sviluppatori hanno creato e di ciò che i prossimi 10 anni hanno in serbo", spiega Phil Schiller, senior vice president, Worldwide Marketing di Apple.

Tra le sfide del futuro dell'App Store c'è la realtà aumentata (AR). Nel 2017 Apple ha introdotto la piattaforma ARKit 1.0 e il sistema operativo iOS è diventato un grande snodo che accoglie questa tecnologia: ad oggi ci sono oltre 3.000 applicazioni che supportano la realtà aumentata su App Store, stringendo accordi anche con Lego. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA