Papa telefona di nuovo al vescovo di Perugia

Chiede delle condizioni di Bassetti e dello stsso mons. Salvi

(ANSA) - PERUGIA, 18 NOV - Papa Francesco ha telefonato per la seconda volta al vescovo ausiliare di Perugia, mons. Marco Salvi, per chiedere informazioni sul suo stato di salute (da oggi è negativo al Covid dopo essere risultato positivo ma asintomatico) e sulle condizioni del cardinale Gualtiero Bassetti, che "presto - ha annunciato mons. Salvi - verrà dimesso dall'ospedale del capoluogo umbro per raggiungere il policlinico Gemelli di Roma per un periodo di convalescenza e riabilitazione". Lo scrive il settimanale cattolico umbro La Voce nel suo sito. La telefonata, la seconda in meno di dieci giorni (la prima risale al 10 novembre), è arrivata poco dopo le 11.30 di questa mattina, anche questa volta da un "numero privato". "Papa Francesco - ha raccontato mons. Salvi -mi ha chiesto come mi sentivo dopo che l'indesiderato 'ospite' (il coronavirus) ha lasciato il mio corpo. Mi ha poi chiesto aggiornamenti dello stato di salute del nostro pastore Gualtiero e l'ho rassicurato sul fatto che 'tutto procede per il meglio con l'aiuto di Dio e dei sanitari che lo hanno in cura'". "Ho poi annunciato al Papa - prosegue nel racconto il vescovo ausiliare - che presto il cardinale verrà dimesso dall'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per poi raggiungere il policlinico Gemelli di Roma, per un periodo di convalescenza e di riabilitazione. Al Gemelli il nostro cardinale si sentirà come a casa sua e rincuorato dalla vicinanza di Sua Santità".
    "Il Papa - ha riferito ancora il vescovo ausiliare di Perugia - mi ha chiesto di far pervenire a Sua Eminenza un suo messaggio personale". Messaggio che mons. Salvi ha prontamente comunicato al cardinale, il quale lo ha accolto - ha riferito ancora lo stesso vescovo - "commuovendosi molto per la costante attenzione e premura del Santo Padre nei suoi confronti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie