• Terremoto:Legnini, primi mesi 2021 ok 2.600 richieste contributo

Terremoto:Legnini, primi mesi 2021 ok 2.600 richieste contributo

In tutto il 2020 erano 2.700, semplificazione funziona

(ANSA) - ANCONA, 06 MAG - "I dati del primo quadrimestre 2021 della ricostruzione post sisma nelle quattro regioni del Centro Italia dimostrano che la semplificazione della normativa e delle procedure varata nel corso del 2020 sta producendo frutti importanti": a dirlo è stato il commissario straordinario alla ricostruzione post terremoto, Giovanni Legnini, nel corso della conferenza stampa di stamani dove ha presentato le sette Ordinanze speciali per la ricostruzione anche di Amatrice e Camerino. "Il numero di domande di contributo approvate nei primi 4 mesi è quasi pari a quello dell'intero 2020, con un ritmo di crescita triplo - ha evidenziato il commissario. Che è entrato nel dettaglio dei numeri: "Nei primi 4 mesi del 2021 sono state approvate 2.600 richieste di contributo, quelle accordate in tutto l'anno scorso erano state 2.700. Nel complesso - ha detto ancora Legnini - a fronte di 20.300 domande presentate, circa un terzo di quelle realisticamente attese, quelle accolte sono pari a 9.546". La struttura commissariale fa anche sapere che in 4.651 cantieri i lavori di ricostruzione o riparazione si sono già conclusi con la consegna degli edifici, ed il conseguente rientro a casa delle famiglie che li abitavano. Dall'inizio dell'anno gli immobili riparati, all'interno dei quali vi sono in genere più unità immobiliari, sono circa mille (957), dal 30 giugno 2020 oltre duemila (2.109). I cantieri che sono attualmente attivi in tutti i Comuni del cratere e fuori cratere sono più di 4.500.
    Il commissario ha poi spiegato che "il processo di ricostruzione fa un altro forte salto di qualità con l'Ordinanza che aumenta, fino a raddoppiarli, i contributi dello Stato per la riparazione e la ricostruzione degli edifici di interesse storico, artistico e culturale, anche se non espressamente vincolati". "Si creano le condizioni, dunque, per una ricostruzione rispettosa dei luoghi e della loro storia, dell'ambiente, grazie alla possibilità di coniugare contributi e Superbonus, e sicura, grazie agli studi di approfondimento su frane e faglie", ha aggiunto Legnini. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie