Abruzzo

Boom bici: Danilo Di Luca, e ora arrivano aziende abruzzesi

Ex campione, produzione e-bike e componenti, spinta da Covid

(ANSA) - PESCARA, 22 GIU - Il boom di vendite di biciclette riguarda tanto le tradizionali quanto le professionali e quelle da corsa anche in Abruzzo, terra di ciclisti. La novità è che all'orizzonte delle imprese potrebbe affacciarsi un numero di aziende locali, cosa che sarebbe una novityà interessante per il mondo delle due ruote. Lo conferma l'ex campione di ciclismo Danilo Di Luca, che dopo il ritiro si è dedicato anche lui nella produzione delle bici di alta gamma. "Costruisco bici da corsa che sono le 'Di Luca' e sto ultimando un progetto in Italia su nuove bici che lancerò fra 15 giorni. Sto collaborando con un'azienda di Genova alla costruzione di un telaio in carbonio con materiale top, ma mi piace sottolineare come ci siano, anche in Abruzzo, regione aziende che si stanno specializzando nella costruzione. A Casoli c'è una azienda che fa bici elettriche che lavora per gli e-bike Sharing e con loro sto progettando una bici elettrica. Con un'altra azienda meccanica di Cepagatti stiamo progettando accessori per bici come freni a disco, corone, bullonerie e anche un particolare telaio in titanio che nessuno produce".
    Danilo Di Luca spiega che oggi l'uso della bici è in piena ascesa. "Tante aziende si stanno dedicando alla costruzione di bici La richiesta dopo il Covid è cresciuta anche perché il futuro sopratutto nelle città è la bici alternativa all'uso dell'auto nell'ambito dell'ecosostenibilità. Il Covid ha solo accelerato grazie agli incentivi ma anche grazie alle piste ciclabili. Mi piace però dire che la bici non è una moda". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie