Abruzzo

Banche:Abete, fusioni inevitabili,aumentare qualità servizio

Presidente Fidimpresa Italia, stop sportelli in piccole realtà

(ANSA) - PESCARA, 24 SET - "Il fenomeno della concentrazione del sistema bancario è inevitabile, ma esso non può tradursi in disattenzione nei confronti del territorio, perché è nel territorio che operano le imprese che hanno necessità di credito e supporto. Il tema non è nemmeno la chiusura degli sportelli bancari, ma la qualità del servizio". Lo ha detto Giancarlo Abete, presidente di Fidimpresa Italia, ex presidente di Confindustria, in uno dei passaggi salienti del dibattito nella prima delle due giornate di "Abruzzo Economy Summit", conferenza regionale sui temi dell'economia, della crescita e dello sviluppo che si sta svolgendo a Pescara.
    Abete ha parlato del "Sistema del credito, il rapporto banche - territorio". Sempre nell'ambito del tema delle concentrazioni e delle fusioni bancarie, ha sottolineato ancora che "è un fenomeno fisiologico, dunque ancor più fondamentale è l'interlocuzione e la comunicazione tra banca, impresa e territorio, va superato un problema di dialogo. La chiusura degli sportelli riguarda realtà piccole, che può essere compensato con una elevazione della qualità dei servizi".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie