Basilicata

Covid: Uil, visione di medio-lungo termine per il dopo

Il segretario Tortorelli, idea di sviluppo basata su tre assi

(ANSA) - POTENZA, 22 GIU - Promozione e tutela della persona, tutela dell'ambiente e dei borghi "che si vanno spopolando", "intelligenza umana nell'uso delle nuove opportunità che la tecnologia e i nuovi media ci mettono a disposizione": sono i "tre assi" dell'"idea di nuovo sviluppo" per la Basilicata all'esame del consiglio regionale confederale della Uil lucana.
    I lavori si basano sulla relazione del segretario regionale, Vincenzo Tortorelli e precedono la mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil decisa per il 26 giugno, con tre manifestazioni nazionali (quella del Sud a Bari). Secondo la Uil, è necessario "affrontare i nodo dopo covid con una visione di medio-lungo termine, attraverso la collaborazione tra forze che hanno 'gambe e testa' nei diversi mondi sociali".
    Tortorelli ha indicato la necessità di "un coordinamento straordinario e forte tra i diversi livelli di pianificazione e di monitoraggio della complessa maglia di obiettivi e di risultati da conseguire. Occorre - ha aggiunto - una sorta di 'amministrazione ad hoc', parallela a quella ordinaria, compartecipata dalla forze sociali, posta in capo alla presidenza della giunta". L'assemblea ha analizzato anche la situazione dello stabilimento di Melfi (Potenza) di Stellantis.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie