Basilicata

Covid: Banca d'Italia, forti conseguenze su economia lucana

Rapporto relativo al 2020, registrata "intensa" riduzione pil

(ANSA) - POTENZA, 23 GIU - Il covid-19 e le misure restrittive adottate per contrastare l'epidemia hanno causato, nel 2020, "forti ripercussioni sul sistema economico" della Basilicata: il pil "si è ridotto intensamente (meno 8,5 per cento), sebbene in misura lievemente minore rispetto alla media nazionale (meno 8,9 per cento): è la conclusione del "Rapporto annuale" sull'economia regionale, presentato oggi dalla Banca d'Italia, a Potenza.
    L'analisi definisce "eterogenee" le conseguenze della pandemia sui settori produttivi: il manifatturiero "ha registrato un significativo calo del fatturato" e nelle costruzioni "il valore aggiunto è diminuito (meno 5,3 per cento, meno che negli altri principali settori. Secondo nostre stime, le royalties, che già sono diminuite del 10,1 per cento nel 2020 (a 110 milioni), dovrebbero calare all'incirca della stessa entità anche nel 2021". Il rapporto ha registrato una riduzione di valore aggiunto (pari al cinque per cento) anche nel settore agricolo. I risultati economici delle imprese nel 2020 sono peggiorati rispetto all'anno precedente. La crisi ha causato un sensibile aumento delle esigenze di liquidità". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie