Cingolani: i giovani devono girare, troppi stanno fermi

"Per la transizione ecologica serve l'internazionalizzazione"

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 01 DIC - Per la transizione ecologica serve "l'internazionalizzazione", perché "tutto quello che stiamo facendo va comunque condiviso anche con quelli che non la vedono come noi. E' successo in Cop26, e succederà ancora". Ma questo "si fa solo facendo viaggiare i nostri giovani, che devono andare in giro, perché troppi rimangono dove sono nati, troppi insegnano dove si sono laureati, troppi lavorano dove hanno la casa. Se uno non si fa un po' di giro del mondo nella sua vita, non diventa tollerante. La transizione ecologica è anche sociale e culturale". Lo ha detto oggi il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, intervenendo alla presentazione al Senato dell'Osservatorio sulla ecotransizione della Fondazione Mattei, in un evento organizzato dal gruppo di Forza Italia.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA