Scuola: documento pedagogisti contro manifesto intellettuali

Domani da da Gessetti Colorati, critiche a Recalcati e gli altri

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 GIU - Verrà presentato domani, mercoledì 16 giugno, nel corso di un incontro on line il documento "Per una nuova scuola che guarda al futuro", promosso dalla Associazione di insegnanti Gessetti Colorati. Il documento è già stato sottoscritto da noti pedagogisti come Dario Ianes, Andrea Canevaro, Cristiano Corsini, Elisabetta Nigris oltre che da Dario Missaglia, presidente nazionale Proteo, e Anna D'Auria, segretaria nazionale Mce (Movimento di cooperazione educativa).
    Il documento, che nelle ultime ore è stato firmato anche dal decano dei pedagogisti italiani, l'ultracentenario Francesco De Bartolomeis, rappresenta di fatto una netta presa di posizione contro il 'Manifesto per la scuola' di un gruppo di intellettuali tra cui Massimo Recalcati, Alessandro Barbero e Gustavo Zagrebelsky.
    Secondo l'associazione Gessetti Colorati, il Manifesto degli intellettuali propone una visione nostalgica e "gentiliana" della scuola richiamandosi a quando "gli studenti studiavano davvero" e "gli insegnanti facevano belle lezioni seduti alla cattedra". Al contrario bisognerebbe rifarsi alla migliore tradizione pedagogica attivistica del secolo scorso, che aveva sottolineato come la costruzione della conoscenza da parte dell'alunno sia un processo di natura sociale che richiede il lavoro cooperativo sia degli alunni sia degli insegnanti stessi.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA