Bmw X5 Protection VR6 blindato, una fortezza su ruote

Grazie a materiali speciali, resiste a Kalaschnikow ed esplosivi

Redazione ANSA MILANO

Anche se la stessa Bmw descrive con un video disponibile su YouTube le caratteristiche della X5 Protection VR6, il modello blindato di punta nella gamma della Casa di Monaco, sarà un documentario della serie TV Secret of the Supercars - programmato a partire dal 2 maggio nelle reti internazionali - a svelare tutti i dettagli 'riservati' di questa fortezza su ruote capace di resistere ai Kalaschnikow AK-47 e perfino alle cariche di esplosivo.
   

Bmw ha presentato il suo primo modello blindato, la 733i High Security, basata sulla Serie 7 nel 1978. Successivamente, con il primo X5 Security - lanciato nel 2004 - la Casa bavarese ha iniziato a rafforzare la sua presenza in questo specifico segmento di mercato con un suv dotato di dispositivi di protezione avanzati. E la nuova X5 Security Plus è la prima vettura del suo genere a soddisfare i requisiti della classe di resistenza 6, in una scala che arriva a 10.
    Per creare questa protezione, Bmw ha dotato l'X5 di piastre in acciaio ad alta resistenza nelle porte, nei telai laterali, nel tetto e nelle paratie di separazione del motore e dal bagagliaio a cui viene aggiunta una protezione in alluminio per sottoscocca, bagagliaio e tetto. I passeggeri sono protetti con un vetro protettivo multistrato di circa 30 mm di spessore e dotato di un film antischeggia in policarbonato. Completano la cabina passeggeri blindata, il serbatoio del carburante 'autosigillante' e pneumatici run-flat.
    La cellula abitativa resiste agli attacchi con 15 kg di TNT a 4 metri di distanza e l'armatura sottoscocca esterna - realizzata in alluminio e acciaio balistico - protegge anche dalle onde d'urto e dagli effetti scheggia, provenienti da un attacco con bombe a mano DM51, ma può essere rinforzata con tessuti speciali per resistere ad un attacco con granate HG85.
   

La più recente tecnologia di protezione di BMW si adatta perfettamente alla scocca del modello standard, per cui la X5 Protection VR6 non si distingue da un modello 'normale', se non per lo spessore dei vetri (3 cm), per il lunotto aggiuntivo dietro al portellone e per le eventuali luci lampeggianti. Certificato secondo le linee guida ERV 2010 e PAS 300, il suv X5 Protection VR6 utilizza un nuovo tipo di vetro interamente blindato che include la cosiddetta 'protezione post-scoppio' che assicura che le aree di impatto rimangano sicure anche dopo un attacco con esplosivi. I vetri corazzati rimangono nella loro posizione, in modo tale che non si formino aperture tra vetro e corpo vettura. In questo modo si evitano spazi vuoti tra vetro e scocca, che potrebbero essere utilizzati come ulteriori punti di attacco. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie