Codacons: caro benzina infiamma prezzi, +399 euro a famiglia

"Carburanti alla pompa costano il 16% in più rispetto allo scorso anno"

Redazione ANSA ROMA

L'aumento dei prezzi dell'1,3% registrato a maggio secondo i dati definitivi dell'Istat significa un aggravio di spesa, considerata la totalità dei consumi delle famiglie del periodo pre-Covid, pari a 399 euro per la famiglia "tipo", e di 519 euro per un nucleo con due figli. E' quanto sostiene il Codacons che in una nota parla di fiammata trainata dalla benzina.
    "Da due anni e mezzo l'inflazione non raggiungeva certi livelli, ma sulla forte ripresa dei prezzi al dettaglio pesa come un macigno la corsa dei beni energetici, con i carburanti che alla pompa costano il 16% in più rispetto allo scorso anno" , spiega il presidente Carlo Rienzi. "Non a caso - aggiunge - il comparto "Trasporti" segna a maggio una crescita record del 4,8%, che si traduce in una maggiore spesa solo per gli spostamenti pari in media a 166 euro annui per la famiglia "tipo", e a 259 euro per un nucleo con due figli".
    "Una ripresa dei prezzi a cui, tuttavia, conclude, non fa da contraltare una crescita dei consumi da parte delle famiglie, che nei primi mesi del 2021 sono rimasti al palo, e che rischia di danneggiare i consumatori impoverendo i nuclei meno abbienti" .   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie