Toscana, da Pnrr 64 mln per bus elettrici o a idrogeno

Risorse a Città metropolitana e Comuni Firenze, Lucca e Prato

Redazione ANSA FIRENZE

 Secondo il nuovo decreto proposto ieri nella conferenza Stato Regioni, dal Pnrr arrivano 64 milioni di euro per Firenze, Lucca e Prato per l'acquisto di mezzi di trasporto pubblico ecologici, come bus elettrici o a idrogeno, entro il 30 giugno del 2026. Le risorse del Pnrr, spiega una nota, sono assegnate ai comuni capoluogo di Città metropolitana e ai Comuni con più elevato tasso di inquinamento da Pm10 e biossido di azoto. Nel dettaglio i 64 milioni destinati alla Toscana serviranno per l'acquisto di 89 mezzi totali di cui 68 a Firenze (48,5 mln), 10 a Lucca (7,5 mln), 11 a Prato (oltre 8 mln). Il decreto prevede anche un traguardo intermedio da raggiungere entro il 31 gennaio del 2024; entro questo termine Firenze deve acquistare 17 autobus, Prato e Lucca 3. Il resto entro il 2026. "Si tratta di una somma consistente - sottolinea il presidente della Regione Eugenio Giani - che ci permette di fare concretamente dei passi in avanti verso un cambiamento che va nella direzione della sostenibilità ambientale avviandoci verso la transizione ecologica che è l'obiettivo primario del futuro. Per Firenze, Lucca e Prato la svolta sarà forte e rappresenterà un esempio virtuoso. Circoleranno mezzi ecologici, all'avanguardia che ridurranno l'impatto dell'inquinamento migliorando la qualità della vita". "Il segnale per la Toscana è forte - prosegue l'assessore regionale alle infrastrutture e mobilità Stefano Baccelli -. Per Firenze, Lucca e Prato si apre una stagione nuova a livello di trasporto pubblico. Grazie a queste risorse le nostre città potranno dotarsi di un parco mezzi che salvaguarda la salute e l'ambiente in piena sintonia con l'obiettivo della transizione ecologica".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie