Bmw AG entra a far parte del nuovo consorzio tedesco Qutac

Con Bosch, Vw e altri 'big' lavora su applicazioni quantistiche

Redazione ANSA ROMA

Bmw AG è entrata a far parte del consorzio Qutac composto da dieci importanti aziende tedesche con l'obiettivo di sviluppare ulteriormente i fondamenti esistenti dell'informatica quantistica nelle applicazioni industriali. Del Quantum Technology and Application Consortium fanno parte oltre a Bmw AG anche Bosch, Volkswagen, Basf, Boehringer Ingelheim, Infineon, Merck, Munich Re, SAP e Siemens.
Nello specifico, Qutac aiuterà a portare sul mercato applicazioni rilevanti per il settore per i settori tecnologico, chimico e farmaceutico, assicurativo e automobilistico. Questo ha lo scopo di creare le basi per un'industrializzazione di successo dell'informatica quantistica in Germania e in Europa.
"Il calcolo quantistico è una delle tecnologie future più promettenti - ha commentato Oliver Zipse, presidente del consiglio di amministrazione di Bmw AG - e può rivoluzionare i campi di applicazione dalla ricerca sui materiali alla guida automatizzata. La Germania e l'Europa hanno bisogno di un forte ecosistema di calcolo quantistico per essere all'avanguardia all'avanguardia della tecnologia e rimanere competitivi a livello globale. Con Qutac, stiamo gettando le basi per un ecosistema di successo che ci consentirà di sfruttare al massimo il grande potenziale dell'informatica quantistica".
Le aziende partecipanti al consorzio considerano cruciale un ecosistema di calcolo quantistico economicamente forte e resiliente in Germania e in Europa per promuovere l'industrializzazione di successo e la sovranità digitale in questo campo. La visione di Qutac - che si definisce 'una piattaforma per l'azione' - è quella di guidare un simile ecosistema di calcolo quantistico e promuovere congiuntamente lo sviluppo di un'economia europea della tecnologia quantistica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie