Germania, contributo per auto ai disabili sale a 22.000 euro

Riservato a chi lavora e non può usare i mezzi pubblici

Redazione ANSA ROMA

Berlino ha deciso nei giorni scorsi un aumento del sussidio di mobilità destinato ai portatori di handicap che non sono in grado di utilizzare i mezzi pubblici per recarsi al lavoro, che sale così da 9.500 a 22.000 euro.
    In Germania dal 1987 le persone gravemente disabili che lavorano più di 15 ore settimanali (in un lavoro regolare soggetto a contributi previdenziali) hanno diritto al sostegno finanziario per l'acquisto di un'autovettura ai sensi della 'ordinanza tedesca sugli aiuti ai veicoli a motore' (KfzHV).
    L'importante obiettivo raggiunto è il risultato di una iniziativa congiunta lanciata dalla BbAB, l'associazione tedesca dei conducenti disabili, e dall'Associazione tedesca dell'industria automobilistica (VDA).
    Quando il BbAB ci ha contattati in merito all'adeguamento del sussidio a un livello più appropriato ai giorni nostri - ha detto il presidente della VDA Hildegard Müller - abbiamo naturalmente accettato e abbiamo fatto tutto il possibile per apportare un emendamento alla legge tedesca sul rafforzamento della partecipazione. Quindi siamo particolarmente lieti che il sussidio sia stato più che raddoppiato e aiuterà notevolmente molte persone ad acquistare un veicolo". Il contributo per l'acquisto di un'auto era stata fissata a 9.500 euro nel 2002.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie