IM Motors Airo, auto aspirapolvere dove si mangia e si dorme

Concept Heatherwick Studio, un filtro HEPA esterno pulisce aria

Redazione ANSA Roma

 Difficile stabilire se il premio per l'originalità spetta all'azienda IM Motors che ha commissionato questo progetto o ai designer inglesi dell'Heatherwick Studio.
  

  Una cosa è certa però: tra le proposte che si sono viste al Salone di Shanghai in questi ultimi giorni, l'auto-aspirapolvere Airo, che si trasforma in sala da pranzo, il salotto per gustare un film o un video gioco sullo schermo o - ancora - in camera da letto, conquista davvero la prima posizione delle stranezze.
    Lanciata a gennaio, la IM Motors vanta un notevole solidità in quanto annovera tra i suoi co-fondatori il gigante dell'e-commerce Alibaba e la grande Casa automobilistica SAIC Motor. Al Salone di Shanghai, la giovane azienda ha stupito con questa strana concept car 100% elettrica e dotata di guida autonoma che è stata progettata - si legge nella nota di IM Motors - per svolgere un ruolo socialmente molto ultile, analogo alle barche - spazzino che percorrono gli specchi d'acqua più inquinati per eliminare rifiuti e sostanze pericolose finite in mare.
    Airo punta invece a ridurre le emissioni inquinanti delle altre vetture e migliorare la qualità dell'aria sulle grandi arterie urbane.. Lo fa con un filtro HEPA (High Efficiency Air Particulate Filter) che è collocatosotto il telaio e che - svolgendo lo stesso compito degli aspirapolvere 'anti acari' tanto diffusi nelle nostre case, dovrebbe essere in grado di assorbire le particelle inquinanti emesse dagli altri veicoli incrociati sulla strada.
    "Airo non è solo un'altra macchina elettrica a impatto zero - spiega il designer Thomas Heatherwick - ma utilizzando la più recente tecnologia dei filtri HEPA, fa un ulteriore passo avanti verso un mondo green aspirando mentre si muove anche le sostanze inquinanti emesse dalle altre auto".
    Come si conviene ad una idea rivoluzionaria Airo ha anche interni futuristici. Nei rendering si vedono sedili dei passeggeri possono essere ruotati per dedicarsi a un videogioco o consumare un pasto. Ma anche oscurare con un comando i finestrini e creare un 'bozzolo' in cui dormire. Il tutto mentre l'intelligenza artificiale - quando non è inserita la modalità driver - guida l'auto e svolge il doppio incarico di pulire le strade e portare i passeggeri a destinazione. IM Motors e Heatherwick Studio hanno annunciato che l'inizio della produzione potrebbe avvenire nel 2023. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie