Rolls Royce Phantom Oribe, ceramica del XVI secolo su ruote

Per imprenditore giapponese collezionista di ceramiche Oribe

Redazione ANSA MILANO

Il lusso di Rolls Royce e quello di Hermés insieme, su quattro ruote. Dalla collaborazione tra la casa automobilistica britannica e il brand francese di moda, è nata infatti la versione speciale Rolls Royce Phantom Oribe, modello unico e 'confezionato su misura' per l'imprenditore giapponese Yusaku Maezawa.

Progettato e realizzato a mano da un team combinato di specialisti presso la sede di Rolls-Royce a Goodwood, nel West Sussex, e di Hermès a Parigi, Phantom Oribe è stata pensata proprio per riflettere la personalità del suo proprietario che ha immaginato l'auto come una sorta di jet privato ma con quattro ruote, riportando così l'esclusività di un viaggio su un aereo privato alla strada. La colorazione a due toni dell'esterno bicolore della vettura corrisponde ai caratteristici smalti verdi e crema delle antiche ceramiche giapponesi Oribe, di cui Maezawa-san è un collezionista. La parte superiore è rifinita in Oribe Green, un colore creato in esclusiva per il cliente, il quale ha avuto da Rolls Royce anche la concessione dell'utilizzo della preziosa vernice per il suo jet privato. Sviluppato nel corso di molti mesi da specialisti del Surface Finish Centre di Goodwood, lo smalto verde intenso è stato rifinito nel modo più vicino possibile a quello che caratterizza le ceramiche del XVI secolo. Gli effetti cromatici ispirati alla ceramica Oribe proseguono anche all'interno dell'auto, creatioe realizzato attraverso un vero e proprio incontro di menti tra designer e artigiani Hermès a Parigi e designer, ingegneri e artigiani in quel di Goodwood. Insieme, i professionisti di moda e auto hanno applicato la loro esperienza condivisa per garantire che ogni componente individuale incarnasse le migliori tradizioni di entrambe le case.

L'interno è rifinito prevalentemente in pelle Hermès Enea Green, che si estende a dettagli che includono volante, maniglie, il selettore del cambio e i comandi per le impostazioni climatiche dell'auto. La pelle Hermès scorre anche su superfici meno visibili come il vano portaoggetti e il rivestimento del bagagliaio, la console centrale e il refrigeratore Champagne. A testimonianza della collaborazione, il coperchio del vano portaoggetti è impresso con la firma 'Habillé par Hermès Paris'.
   
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie