Porsche 911 GTS, con 480 CV è ancora più potente

Nuova generazione della gamma sportiva in casa 911

Redazione ANSA MILANO

Una nuova generazione di Porche 911 in versione GTS, più potente e visivamente inconfondibile. A circa un anno e mezzo dal debutto sul mercato della 992, la gamma 911 si arricchisce ora dei modelli sportivi GTS, introdotti per la prima volta dodici anni fa sulla 911. La nuova generazione del popolare modello sportivo della casa tedesca, ha dalla sua il motore boxer a sei cilindri che eroga una potenza di 480 CV, ovvero 30 CV in più rispetto all'attuale 911 Carrera S e alla precedente 911 GTS.

Cinque sono le varianti del modello, i cui prezzi partono da 146743 euro, ovvero 911 Carrera GTS con trazione posteriore, in versione Coupé e Cabriolet, 911 Carrera 4 GTS con trazione integrale, anche questa in versione Coupé e Cabriolet, oltre alla 911 Targa 4 GTS con trazione integrale. La trasmissione ottimale è garantita da un cambio a doppia frizione Porsche a otto velocità (PDK), o manuale a sette velocità, così come dal telaio specifico per la GTS con sistema di regolazione elettronica degli ammortizzatori e l'impianto frenante ad alte prestazioni della 911 Turbo. Migliorata ulteriormente la dinamica di guida, grazie anche al pacchetto Lightweight Design, che sarà disponibile per la prima volta sulla GTS e che consente una riduzione del peso fino a 25 chilogrammi.
Lo stile dei nuovi modelli è caratterizzato da elementi della carrozzeria di colore nero a contrasto e da aree scure in corrispondenza dei fari. Il nero è anche il colore dominante degli interni, dove sono numerosi anche i dettagli in microfibra Race-Tex. Novità anche sul fronte dei comandi e della connettività, a proposito dei quali il protagonista è il nuovo sistema Porsche Communication Management (PCM).

Le prestazioni sono protagoniste del nuovo capitolo 911 GTS. Se il
flat-six turbo da tre litri eroga 480 CV, la coppia massima è di 570 Nm, con un incremento di 20 Nm rispetto al modello precedente. Per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo, la 911 Carrera 4 GTS Coupé impiega solo 3,3 secondi con il cambio a doppia frizione Porsche (PDK) a otto rapporti, rivelandosi di tre decimi più veloce del suo predecessore. In alternativa al PDK, per tutti i modelli 911 GTS è disponibile un cambio manuale a sette rapporti con innesti particolarmente ravvicinati. Le sospensioni sono invece riprese dalla 911 Turbo e modificate per la GTS. Grazie al Porsche Active Suspension Management (PASM) di serie, gli ammortizzatori rispondono rapidamente alle variazioni dinamiche. Nella Coupé e nella Cabriolet, il PASM è incluso nella dotazione di serie, abbinato al telaio sportivo ribassato di 10 millimetri. Dai modelli Turbo deriva anche il concetto costruttivo con molle helper all'asse posteriore, che consente di mantenere in tensione le molle principali in tutte le condizioni di guida.

I dettagli sportivi dei modelli GTS si trovano anche all'interno dell'abitacolo, dove la leva del cambio manuale a sette rapporti opzionale è stata accorciata di 10 millimetri, consentendo rapidi cambi di marcia con un semplice movimento del polso. Sono inclusi nella dotazione standard il volante GT Sport e il pacchetto Sport Chrono con selettore di modalità, la app Porsche Track Precision e l'indicatore della temperatura degli pneumatici. I sedili sportivi Plus di serie con regolazione elettrica a quattro vie garantiscono poi supporto laterale, comfort e praticità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie