Citroën e-Berlingo e Peugeot e-Partner,nuovi gemelli diversi

Stessa base e-CMP con motore 136 Cv e fino a 275 km di autonomia

Redazione ANSA PARIGI

Come nel caso del gruppo musicale pop rap Gemelli DiVersi nato nel 1998 (e composto da Thema e Strano), anche i due ultimi small van elettrici di Stellantis sono gemelli perché improntati ad un'unica 'filosofia' di prodotto, ma restano diversi perché contraddistinti dai brand Citroën e Peugeot, dalle denominazioni e-Berlingo ed e-Partner e da alcune differenze nel design.
    Tanto e-Berlingo che e-Partner portano sul mercato le apprezzate caratteristiche delle rispettive versioni termiche con i vantaggi (anche economici e di libertà di circolazione) e il confort della guida elettrica. Entrambi sono ordinabile anche in Italia, all'interno di una gamma che per entrambe le marche è composta da 5 diverse versioni, in grado di soddisfare le nuove esigenze di utilizzo dell'utenza professionale dei più diversi settori.
    Il listino parte nella fase di lancio da circa 23.600 euro Iva esclusa per entrambi i modelli e le consegne sono previste a partire dal mese di gennaio 2022. Sono proposte due lunghezze (standard da 4,4 metri e long da 4,75) e due configurazioni di carrozzeria: furgone fino a 3 posti o doppia cabina fino a 5 posti. La portata utile arriva a seconda delle versioni fino a 800 kg con un volume utile fino a 4,4 metri cubi, identico a quello delle rispettive versioni termiche grazie al posizionamento delle batterie sotto ai sedili e al piano di carico.
    Tutte le versioni delle gamme Citroën e-Berlingo e Peugeot e-Partner sono accomunate da una batteria agli ioni di litio da 50 kWh che assicura un'autonomia omologata Wltp che arriva fino a 275 km, in funzione della versione e del tipo di guida. Per garantire la massima efficienza in termini di 'rifornimento' di energia per le due famiglie di small van elettrici sono disponibili due tipologie di caricatore di bordo: un monofase da 7,4 kW fornito di serie e un trifase da 11 kW in opzione. Come gli altri modelli 100% elettrici di Citroën e Peugeot, entrambi possono esser ricaricati in corrente continua fino a 100 kW, così da ricaricare l'80% in appena mezz'ora.
    Base di questi 'gemelli diversi' è la piattaforma e-CMP del Gruppo PSA, che ospita un motore elettrico da 100 kW (corrispondenti a 136 Cv) che eroga 260 Nm di coppia massima.
    Ciò permette all'e-Berlingo ed all'e-Partner di raggiungere una velocità massima di 130 km/h . Per massimizzare l'autonomia, la catena di trazione di e-Berlingo ed e-Partner recupera l'energia in fase di frenata o durante le decelerazioni del veicolo con la possibilità di ottenere una maggiore intensità di questo effetto attivando un pulsante collocato sulla consolle centrale. La batteria è garantita 8 anni o 160mila km (per il 70% della sua capacità). E' previsto un certificato di capacità che viene rilasciato dopo il controllo effettuato dopo il primo anno o 20mila km e, alla fine dei tagliandi, ogni 2 anni o dopo 40mila km.
    Come ANSA Motori ha potuto verificare durante un articolato test nella regione parigina - e con le più diverse tipologie di traffico e di viabilità - con questi nuovi small van elettrici ogni tragitto può diventare un momento di relax per l'autista, meno impegnato rispetto ai mezzi termici. La partenza da fermo è fluida grazie alla coppia disponibile e alla progressività in accelerazione senza inserimento delle marce. Qualità che si aggiungono a un confort a bordo offerto dalle sedute in posizione alta, la definizione delle sospensioni che forniscono precisione di guida e risposta ottimale degli elementi ammortizzanti. Chi siede al volante ha la possibilità di scegliere fra tre modalità di guida mediante un comando specifico sulla consolle.
    Si passa alla posizione Normal - che mette a disposizione 80 kW di potenza e 180 Nm di coppia - per sfruttare il miglior compromesso fra autonomia e prestazioni dinamiche, alla posizione Power - con il motore che eroga 100 kW e 260 Nm - per un maggiore piacere di guida anche con veicolo a pieno carico.
    Ma la più interessante è probabilmente la posizione Eco (60 kW e 190 Nm) che riduce il consumo di energia limitando le prestazioni dell'impianto di riscaldamento ed aria condizionata senza spegnerli completamente e contenendo coppia e potenza, per ottimizzare l'autonomia elettrica.
    Sulla console centrale, pur essendo assente un vero e proprio cambio, sono selezionabili le funzioni Park, Reverse, Neutral, Drive e Brake mentre sullo schermo touchscreen da 5 pollici è presente nel menu una sezione Energy che dà accesso alle funzionalità elettriche del veicolo. Si tratta del monitoraggio del flusso di energia (che indica l'operatività del sistema di trazione elettrica in tempo reale in funzione della modalità di guida selezionata, del motore elettrico e del livello di ricarica della batteria), delle statistiche di consumo, dell'attivazione della ricarica differita ed anche del precondizionamento termico dell'abitacolo.
    In opzione sono disponibili un quadro strumenti personalizzabile con uno schermo digitale da 10 pollici ad alta definizione e l'head-up display (inedito nel segmento) per una visualizzazione ottimale e una riproduzione rapida delle informazioni utili provenienti dagli aiuti alla guida e dalla navigazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie