Passeggiata spaziale rinviata per motivi di salute

Nessuna emergenza, solo un problema al collo per l'astronauta Mark Vande Hei della Nasa

Redazione ANSA

Un piccolo problema di salute dell’astronauta statunitense Mark Vande Hei, la compressione di un nervo al collo, ha indotto la Nasa a rinviare l'attività extraveicolare che martedì 24 agosto lo avrebbe visto protagonista fuori dalla Stazione spaziale internazionale (Iss) insieme al collega giapponese Akihiko Hoshide per preparare l’installazione di un nuovo pannello solare. La Nasa precisa che non c’è stata alcuna emergenza medica a bordo e che i membri dell’equipaggio stanno portando avanti la loro agenda come da programma. La passeggiata spaziale verrà riprogrammata compatibilmente con le altre attività previste sulla Stazione Spaziale.

E' la compressione di un nervo nella zona cervicale ad aver costretto l'astronauta Mark Vande Hei a rinviare l'attività extraveicolare. Lo comunica lui stesso con un tweet dal suo profilo ufficiale. "Grazie a tutti per l'interessamento", scrive l'astronauta a qualche ora di distanza dalla comunicazione ufficiale del rinvio data dalla Nasa. "Ho un nervo compresso nel collo che ci ha costretti a riprogrammare la passeggiata spaziale di oggi. Il supporto della famiglia, degli amici e della direzione della Nasa è stato fantastico. Non vedo l'ora di installare l'IROSA Mod kit", il kit di modifica per il nuovo pannello solare della Stazione spaziale (IROSA, International Space Station Roll-Out Solar Array). "Oggi non era proprio il giorno giusto".



I prossimi giorni, infatti, saranno piuttosto movimentati in orbita. Per cominciare, il 28 agosto è previsto il lancio della navetta Dragon della SpaceX con i rifornimenti destinati alla Stazione spaziale, che dovrebbero arrivare domenica. La settimana prossima, invece, dovrebbero iniziare le attività extraveicolari degli astronauti russi, finalizzate al completamento dell’installazione del nuovo modulo Nauka attraccato a fine luglio.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA