La Dragon ha lasciato la Stazione spaziale per rientrare sulla Terra

Attesa per il tuffo nell'Atlantico con il carico di esperimenti

Redazione ANSA

Con una manciata di minuti di ritardo sulla tabella di marcia prevista, la navetta cargo Dragon della SpaceX si è sganciata dalla Stazione spaziale internazionale (Iss) e ha intrapreso il suo viaggio di rientro sulla Terra: lo concluderà venerdì, quando in Italia saranno le 5 del mattino, con un tuffo nell’oceano Atlantico davanti alla costa della Florida. Attesa per il carico di esperimenti scientifici, che verrà recuperato e trasportato al Kennedy Space Center nel più breve tempo possibile per minimizzare gli effetti della ritrovata gravità terrestre. Lo rende noto la Nasa.

Dopo quasi un mese di ‘parcheggio’ al boccaporto del modulo Harmony, la navetta Dragon si è distaccata sotto la supervisione dell’astronauta della Nasa Shane Kimbrough quando in Italia erano le 15:12 di giovedì. Una prima accensione dei suoi propulsori le permetterà di spostarsi a distanza di sicurezza dalla Stazione spaziale, per poi deorbitare e iniziare il rientro verso l’atmosfera terrestre. Concluderà il viaggio frenando la sua corsa con i paracadute per uno splashdown controllato.

La Dragon era giunta in orbita lo scorso 30 agosto con un carico di oltre due tonnellate tra materiali scientifici e rifornimenti per l’equipaggio, compresi frutta e gelati.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA