Vissani compie 70 anni, "mi sento un cinquantenne"

L'atttività portata avanti dal figlio Luca

Redazione ANSA PERUGIA

 Lo chef Gianfranco Vissani si prepara a festeggiare un compleanno importante e lo farà il 22 novembre, nel suo "regno", a Casa Vissani, che si affaccia sul lago di Corbara, a pochi chilometri da Orvieto.

Capello corto, maglione celeste e scarpe rosse, quello che riceve l'ANSA nel suo ristorante è il solito Vissani guascone, irriverente e burbero, ma anche capace di sciogliersi quando parla dei suoi genitori e in particolare del padre Mario "dal quale ereditai questo che all'epoca era un mausoleo", racconta.

Nel ripercorrere la sua vita vissuta a mille all'ora, il maestro pesca a pieni mani nel cassetto dei ricordi: "Frequentai l'istituto alberghiero perché non avevo voglia di studiare, ma a 19 anni, dopo essere stato a Cortina e Venezia, ero già chef a 'Lo zio d'America' a Roma. Ma ad essere stato magico per me è stato l'incontro con Giovanni Gavina".

Vissani spazia tra passato e presente - il tema Covid lo infervora - ma non omette di parlare di futuro, "anche perché - dice - è vero che compio 70 anni, ma me ne sento 50, anche se ormai tutta l'attività la porta avanti mio figlio Luca che è bravissimo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie