Cultura ed emozioni, si chiude 'Nebrodi…che spettacolo!'

Artisti, chef e tradizione alla scoperta di scrigno prezioso

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 02 LUG - Una due giorni intensa dalle coste ai monti, per raccontare 15.000 anni di storia, alla scoperta delle bellezze dei Nebrodi, un territorio che abbraccia 42 comuni, tra cultura, tradizione e gastronomia con numeri che attestano una grande partecipazione e per un evento molto apprezzato tra 25 qualificati giornalisti, un totale di 28 testate dei settori culturale, enogastronomico e del turismo, sia della carta stampata che del web, di livello nazionale e regionale. Si è conclusa così "Nebrodi…..che spettacolo" l'iniziativa organizzata dall'associazione Gal Nebrodi Plus che promuove l'area verde più importante della Sicilia, patrocinata dall'Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, che si è chiusa il 30 giugno.
    L'evento è iniziato a porto di Capo d'Orlando con l'accoglienza del presidente del Gal Francesco Calanna e dalla direttrice del Porto Enza Di Raimondo. Un momento di puro spettacolo è andato in scena nella magica cornice della Villa Piccolo grazie allo storico Gaetano Basile che ha dato lustro alla ricchezza e all'importanza dei valori culturali, delle produzioni agricole, della gastronomia, dell'enologia, del turismo culturale, naturalistico ed esperienziale, diffusamente presenti sul territorio. La due giorni ha regalato inoltre momenti di cultura enogastronomica grazie all'arte culinaria di chef come Nunzio Campisi dell'Antica Filanda di Capri Leone e del Maestro gelatiere Maurizio Cucinotta di "Sapore di sale" di Capo d'Orlando che ha deliziato la platea con un gelato dedicato alla figura della baronessa Agata Giovanna Piccolo, utilizzando un infuso di petali di rosa, gelsomini e profumi di agrumi.
    L'evento ha visto poi protagonisti i borghi nebroidei con un fam tour (Familiarisation Trip o Tour - Viaggio di familiarizzazione), nei centri storici di Naso e Ficarra. La due giorni "Nebrodi…..che spettacolo!" ha poi aperto le porte di Cesarò, scrigno prezioso del Parco Regionale dei Nebrodi e Monti Nebrodi. Anche qui l'evento ha regalato un cooking show a cura del giovane chef Gianluca Barbagallo del resort Villa Marsiglia.
    A chiudere il sipario, un suggestivo concerto di artisti del calibro di Oriana Civile, Nino Nobile e Antonio Smiriglia, per la prima volta riuniti insieme, andato in scena nel naturale e fiabesco palcoscenico del bosco della Miraglia. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie