Live Cinema Festival, suggestioni tra suono, immagine e spazio

Dal 23 al 26 settembre, VIII edizione a Palazzo Brancaccio

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Un unicum indivisibile tra suono, immagini, spazio e pubblico per sperimentare le ultime frontiere dell'arte digitale, in una manifestazione innovativa con dieci nazioni coinvolte, venti artisti, live cinema performance, talk, screening, installazioni A/V, workshop e simposi: dal 23 al 26 settembre torna a Roma il Live Cinema Festival 2021, con la direzione artistica di Claudio Guerrieri. Giunto all'ottava edizione, il Festival si svolge quest'anno a Palazzo Brancaccio, trasformato in un polo multidisciplinare internazionale grazie al sodalizio tra Contemporary Cluster e Spazio Field. Pensata per promuovere e indagare tutti i fenomeni artistici a cui si attribuisce il termine "Live Cinema" - tecnica narrativa sperimentale applicata al video performativo, che dà vita alla creazione simultanea di suoni e immagini in tempo reale - la manifestazione accoglierà artisti provenienti da ogni parte del mondo, con una particolare attenzione riservata a talenti emergenti locali con la sezione "Live Cinema Made in Italy".
    Tutte le performance in programma saranno precedute dal Symposium, il cui tema è "Seeing sounds. Performing audiovisuals in real-time, AI and future cinema", per discutere del rapporto sinestetico tra suono e immagine nella performance audiovisiva in tempo reale. Ospite dell'opening del 23 settembre la finlandese Mia Makela, media artist e pioniera del Live Cinema, con la lecture "In The Beginning There Was Light". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie