Andate\Ritorni dialogo opere Accademia Perugia-Galleria

Mostra nel capoluogo umbro aperta fino a novembre

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 14 LUG - Propone "un dialogo" tra le opere del Musa, il Museo dell'Accademia di belle arti "Pietro Vannucci" di Perugia e quelle della Galleria nazionale dell'Umbria, temporaneamente chiusa per lavori di riallestimento, per dare risalto al patrimonio delle due istituzioni "Andate\Ritorni" la mostra allestita presso lo stesso Musa e aperta dal venerdì alla domenica dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 18. Potrà essere visitata fino al 14 novembre.
    Va ad arricchire l'offerta permanente del museo dell'Accademia, con testimonianze artistiche del Settecento e dell'Ottocento, afferenti a personalità di "alto livello" quali Wicar, Subleyras, Labruzzi, Rossi.
    Tutto ha preso il via - spiegato i promotori dell'esposizione - dalla proposta del conservatore Manuali, co-curatore della mostra, di poter instaurare un parallelo che potesse evidenziare le "comuni radici" delle due collezioni, accolta in maniera molto positiva dal presidente dell'Accademia Mario Rampini e dal direttore della Galleria Marco Pierini.
    "Abbiamo valutato l'opportunità di richiedere in prestito temporaneo le opere della Galleria - ha detto Rampini - nell'ottica di una strategia condivisa tra due delle istituzioni più votate alla produzione di cultura in città, un'occasione per dare all'esposizione permanente del museo dell'Accademia un taglio diverso, ma trasversale. Tutto finalizzato a 'creare movimento' di un patrimonio, altrimenti non fruibile per il lungo periodo".
    Una mostra, dunque, che completa quella appena inaugurata a Palazzo Baldeschi al Corso. "In linea con la politica della Galleria Nazionale dell'Umbria - ha spiegato Pierini - di promuovere gli scambi con le maggiori Istituzioni culturali della città, politica che ha portato alla realizzazione della mostra #Incursioni, un dialogo con le raccolte d'arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e dedicata soprattutto al Seicento, l'esposizione Andate/Ritorni presso il MUSA si colloca in un'ideale continuità cronologica, trattando dei grandi protagonisti dell'arte in Umbria tra Sette e Ottocento".
    Tra dipinti, disegni ed oggetti in mostra, figurano le undici le opere della Galleria nazionale dell'Umbria inserite così nel percorso espositivo del Musa alle quali si affianca un dipinto inedito raffigurante un miracolo di San Benedetto, di proprietà privata, copia di una famosa pala d'altare realizzata da Subleyras e della quale si espone il bozzetto in mostra, conservato in Galleria.
    Per i mesi di luglio e agosto vengono organizzate visite guidate incluse nel biglietto di ingresso per i giorni venerdì 23 e sabato 31 luglio, sabato 7, 14, 21 e 28 agosto. Tutti gli appuntamenti con partenza alle 16.30. Per informazioni e prenotazioni musa@sistemamuseo.it. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie