Violenza di genere, a Reggio Emilia una stanza di denunce per le donne

Inaugurato ufficio dedicato nella caserma dei carabinieri

Il comando provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia e la compagnia di Guastalla, nella Bassa Reggiana, hanno inaugurato stamattina nelle rispettive caserme "Una stanza tutta per te", l'ufficio dedicato alle donne vittime di violenza al momento della formalizzazione della denuncia. L'iniziativa rientra nell'accordo a livello nazionale siglato fra l'Arma e Soroptimist che ha portato all'apertura di 175 locali nelle caserme di tutta Italia. Tra queste, da oggi, sono operative anche nel Reggiano dove ne nascerà una terza a Castelnovo Monti, in Appennino.

"Anche così si contrasta il fenomeno della violenza di genere che è in costante crescita dal primo lockdown - ha detto il comandante provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia, colonnello Cristiano Desideri - Solo nell'anno 2020 ci sono pervenute oltre 160.000 richieste telefoniche, di cui 2.122 per liti tra le mura domestiche, circa 6 al giorno). Mentre sono 94 le persone arrestate e denunciate per maltrattamenti e nel primo trimestre 2021 siamo già 20". "La stanza è stata arredata in modo da essere accogliente per una donna - spiega Chiara Davoli, presidente del club reggiano Soroptimist - È dotata di un sistema audio-video per la verbalizzazione che evita alla vittima più momenti di testimonianza e che può servire in fase processuale".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie