Emilia-Romagna

Covid: a SanPa 'raggiunta una forte immunità di gregge'

Il medico della comunità: conseguenza di contagi e vaccini

Con gli ultimi contagi di coronavirus e la campagna vaccinale, nella comunità di recupero per tossicodipendenti 'San Patrignano' (Rimini) è stata raggiunta una "forte immunità di gregge". Ad annunciarlo è il responsabile terapeutico Antonio Boschini che analizza la situazione della realtà riminese dopo gli ultimi dieci contagi.
    L'immunità è "legata in parte a pregresse infezioni, ma anche alla vaccinazione", precisa il medico.
    Durante la prima ondata la comunità si era chiusa a riccio evitando contagi. Tra ottobre e dicembre 2020 il virus era riuscito ad entrare contagiando il 60% degli ospiti, senza esiti severi. Successivamente sono arrivati i vaccini e ad oggi il 98% dei 1.300 presenti, tra ospiti, educatori e personale, ha aderito alla campagna vaccinale. Questa estate il virus è ritornato nella comunità - forse portato da visitatori -, ma a differenza dell'autunno scorso non si è diffuso. "Alla luce di tutto ciò, mi sento di dire che San Patrignano rappresenta una microsocietà in cui si è raggiunto il livello di protezione che si cerca di raggiungere, con il vaccino, a livello di macrosocietà - continua Boschini -. Se nell'ottobre 2020 il Covid ha avuto l'effetto di un cerino in un pagliaio, questa volta", chiosa, "ha avuto l'effetto di un cerino sull'erba bagnata". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie