Emilia-Romagna

La Sagra Musicale Malatestiana di Rimini parte da Dante

Al via l'8 settembre con la Dante-Symphonie di Liszt

Sarà nel segno di Dante l'inaugurazione della 72esima Sagra Musicale Malatestiana di Rimini: l'8 settembre alle 21, il Teatro Galli ospiterà l'omaggio all'universo della Commedia composto da Franz Liszt in una partitura visionaria dedicata a Richard Wagner, la "Dante-Symphonie" affidata alla direzione di Manlio Benzi sul podio della Filarmonica Arturo Toscanini con la partecipazione delle voci femminili del Coro del Teatro Comunale di Piacenza.

Tra i musicisti romantici Liszt fu l'unico a conoscere veramente Dante e a leggere per esteso la Commedia. L'idea di elaborare una grande pagina sinfonica dedicata al poema prese forma nella mente del compositore quando era ospite della sua amante, la principessa Carolyne Sayn-Wittgenstein, che seguì la composizione dell'opera che percorre il mondo delle tre cantiche della Commedia. Liszt pensò al pittore tedesco Bonaventura Genelli per la proiezione di una sequenza di immagini durante l'esecuzione della musica. Per i costi esorbitanti il progetto fu lasciato cadere e così la "Dante-Symphonie", con l'ingresso di un coro di voci femminili nell'ultima sezione, fu eseguita la prima volta nel 1857 a Dresda.

A Rimini il ciclo dei disegni di Bonaventura Genelli troverà un punto di incontro con la musica grazie alle proiezioni curate da Ezio Antonelli, per far rivivere l'aspirazione dello stesso Liszt a un incontro tra linguaggi sonori e visivi grazie a uno speciale diorama che non fu mai realizzato e che nell'intenzione del compositore ungherese sembra prefigurare il futuro universo del cinema.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie