Val d'Aosta penultima in Ue per pendolari regionali

Lombardia al primo posto in Italia

Redazione ANSA

BRUXELLES - Sono 1.700 le persone che almeno una volta alla settimana viaggiano per lavoro dalla Val d'Aosta a un'altra regione, il numero più basso dell'Ue dopo il Peloponneso in Grecia (1.400).

Lo rivelano i dati Eurostat sui 192 milioni di occupati di età compresa tra 15 e 64 anni nell'Ue. Nel 2020 l'Italia ha contato 631.200 pendolari regionali: il 3% dei circa 22,2 milioni di occupati. In fondo alla classifica ci sono anche Bolzano (2.700) e la Sardegna (4.600).

Le regioni con il numero più alto sono state invece la Lombardia (82.200), la Campania (72.700) e il Piemonte (63.800). In totale nell'Ue oltre 12 milioni di persone (ovvero il 6%) si sono spostate abitualmente da una regione all'altra all'interno del Paese di residenza, in lieve aumento rispetto agli 11,4 milioni del 2019.

Il tasso più alto di pendolarismo regionale è stato registrato nella provincia belga Brabant Wallon (49%), seguita da un'altra provincia belga, Vlaams-Brabant, e Pest in Ungheria (entrambe 40%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie