Johansson, Ue sostiene Lituania, Minsk aggressiva

Agenzie Ue presenti sul campo, assistenza finanziaria in arrivo

Redazione ANSA

BRUXELLES -  La commissaria europea agli affari interni Ylva Johansson, visiterà la Lituania il 1 e 2 agosto per incontrare i rappresentanti del governo. Lo ha annunciato la stessa politica svedese precisando che "l'Ue sostiene pienamente la Lituania" e che "le agenzie dell'Unione europea sono presenti sul campo e l'assistenza finanziaria è in arrivo". Johansson ha ricordato di avere trasmesso questo messaggio sulla tv della Lituania, sullo sfondo delle tensioni legato all'afflusso di persone nel paese baltico, che proviene dall'Iraq passando per la Bielorussia.

Nell'intervista alla tv la commissaria ha affermato che da parte di Minsk è in atto una vera e propria "ondata di aggressione", definendo "assolutamente inaccettabili" le azioni portate avanti dal regime di Alexander Lukashenko, che "sta usando queste persone per agire in modo aggressivo contro la Lituania". Secondo Johansson, "la cosa più importante ora è proteggere il confine fisico, vale a dire il confine esterno dell'Unione europea, cioè la frontiera con la Bielorussia". La Lituania ha "ricevuto sostegno da Frontex e da altri Stati membri ed è molto importante proteggere le frontiere esterne dell'Unione europea in modo che i migranti illegali non possano attraversarle", ha concluso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: