Assessore, enti locali faticano con progetti ambientali

'Piccoli comuni sono spesso intimiditi dalle opportunità'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Le piccole entità locali devono acquisire risorse da dedicare ai temi ambientali, per esempio candidandosi ai bandi europei per il finanziamento della transizione verde, ma non è un processo facile. È quello che emerge dall'evento online con i giovani politici del Comitato delle Regioni sull'"ondata di ristrutturazioni" in vista del Green deal europeo. "Si parla di efficientamento energetico degli edifici pubblici, del passaggio a fonti di energia sostenibili, riqualificazione di ex aree produttive in contesti verdi o in zone edificate a basso impatto ambientale" ma "le risorse, purtroppo, sono poche, e nelle realtà locali spesso dedicate ad altri obiettivi più stringenti che non la tutela ambientale", ha detto Susanna Croci, assessora al bilancio del Comune di Venegono Superiore (Varese). Croci ha evidenziato che le "piccole entità locali sono spesso intimidite da queste opportunità, che rimangono valide ma ignorate". Tra le soluzioni, i programmi Elena, Jasper e Cinea "che assistono e in certi casi finanziano le amministrazioni per progettazioni correlate all'European Green Deal". "Portare l'Europa, i suoi messaggi e valori a livello locale significa anche questo: informare, far conoscere, e diffondere le opportunità che anche piccoli comuni possono cogliere", ha detto Croci.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: