Coronavirus: da Bei e Cdp 1,5 miliardi per le Pmi italiane

Prestiti a 6mila aziende, anche Midcap e Reti d'imprese

Redazione ANSA

BRUXELLES - Un miliardo e mezzo di euro per le Pmi italiane a tassi vantaggiosi e a lunga durata per fare fronte all'emergenza del Covid-19: è il contenuto dell'accordo tra la Banca europea per gli investimenti (Bei) e la Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) siglato oggi a Roma dal vicepresidente della Bei, Dario Scannapieco, e l'ad di Cdp Fabrizio Palermo. All'intesa farà seguito un accordo tra Cdp e Abi per consentire alle banche di concedere tempestivamente i finanziamenti alle imprese. A beneficiare dei fondi, resi disponibili tramite la 'Piattaforma imprese' di Cdp, saranno circa 6mila aziende italiane tra Pmi, Midcap e Reti d'imprese attive in tutti i settori. L'importo medio dei prestiti è stimato in 250mila euro per ogni progetto sostenuto e i tempi di restituzione potranno arrivare anche a 10 anni. I progetti d'investimento messi a punto dalle aziende potranno riguardare sia esigenze di liquidità determinate dalla crisi, sia investimenti pluriennali. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: