Von der Leyen, Next Generation Ue chance unica Italia

Michel, non sottovalutare difficoltà negoziato Recovery

Redazione ANSA

BRUXELLES - "L'Europa s'è desta". E' quanto sottolinea, a quanto si apprende, la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen intervenendo in video collegamento agli Stati Generali. Parole che von der Leyen pronuncia in italiano. Poi la presidente della commissione Ue, si apprende ancora, si sofferma sul programma Next Generation Ue. "Un'alleanza tra generazioni, un'opportunità unica per l'Italia", spiega von der Leyen. 

"Mentre investiamo per dare forma all'economia del futuro, dobbiamo anche fare riforme ambiziose", che "porteranno alla ripresa": lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, agli Stati generali. Next Generation EU "può affrontare le sfide che da tempo pesano sull'economia italiana, e spianerà la strada ad una ripresa economia duratura. Ora sta a voi farlo succedere", ha aggiunto. 

"Vorrei mettere tutti in guardia dal sottovalutare la difficoltà dei negoziati che stanno per iniziare" sul Recovery fund, "si tratta di una proposta sotto molti aspetti inedita per natura e portata. Ma c'è ancora strada da fare", perché "su vari punti chiave del progetto esistono divergenze significative": lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, agli Stati generali. "Per il buon esito dei negoziati, tutti dovranno sforzarsi di guardare le cose dal punto di vista degli altri", ha aggiunto.  

"Non tutti condividono la stessa interpretazione di cosa sia nel concreto la solidarietà. Così come non tutti sono istintivamente d'accordo sulle implicazioni pratiche che derivano necessariamente dal principio di responsabilità. Potremo riuscire solo se sia gli uni che gli altri faranno lo sforzo di mettersi nei panni dei rispettivi interlocutori", ha detto Michel. "Il processo di allineamento verso un accordo è cominciato, ma la strada è ancora lunga e piena di ostacoli: questo deve essere chiaro a tutti", ha aggiunto. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: