Cisco continua a investire e ad assumere in Italia

Avanti con 'Digitaliani' per spingere la trasformazione digitale

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 29 NOV - Cisco continuerà a investire in Italia "anche nel 2022 e negli anni successivi" per accelerare la trasformazione digitale del Paese. A dirlo è il neo amministratore delegato di Cisco Italia, Gianmatteo Manghi, in occasione della conferenza stampa "Il Futuro secondo Cisco: i trend tecnologici del 2022", a cui ha partecipato collegandosi da Roma attraverso il proprio ologramma a figura intera. Cisco punta a giocare "un ruolo da protagonista" nella transizione digitale e anche in quella ecologica, in quanto, il ruolo della tecnologia è anche quello di "favorire un mondo più sostenibile", ha sottolineato Manghi. In particolare, tra le iniziative italiane, andrà avanti il programma 'Digitaliani', lanciato qualche anno fa per favorire la trasformazione digitale del Paese: "negli ultimi 5 anni siamo riusciti a formare oltre 250mila persone, di cui 75mila in ambito cybersecurity", ha detto l'a.d., aggiungendo che la multinazionale statunitense continuerà a "investire assieme ai soggetti con cui innova: clienti, partner, startup e università". Inoltre, sul fronte occupazionale, "negli ultimi 12-15 mesi abbiamo continuato ad assumere: sono entrate in azienda circa 70 persone, con competenze che vanno dal software al cloud, all'assistenza clienti", ha spiegato Manghi, aggiungendo che l'azienda proseguirà su questa strada, puntando. Sul fronte della sostenibilità, in Italia Cisco "ha già raggiunto il 100% di utilizzo di energia generata da fonti rinnovabili". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: