Fondazione Sozzani scommette su cryptoarte con opere Ruhs

Dal 24 giugno all'asta i primi 10 NFT della serie Xbinary Heroes

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 23 GIU - La Fondazione Sozzani scommette sulla crypto arte, con la prima asta della collezione nft "Heroes" di Kris Ruhs, artista newyorkese co-fondatore della Fondazione Sozzani. La trasposizione delle opere di Ruhs nei Non Fungible Token è stata possibile, spiega una nota, grazie alla collaborazione con Tailor Ventures, società di Venture Capital Tech, che con il progetto Xbinary trasforma, adatta e trascrive una selezione curata di opere d'arte al settore digitale, creando pezzi d'arte unici con la realtà aumentata ed NFT, pronti per il Metaverso. Il primo lancio di "Heroes" contiene 10 NFT che verranno messi all'asta a partire da 750 euro dal 24 giugno durante i prossimi mesi. Ai primi acquirenti delle opere - che appartengono alla serie "Rare-Heroes"- verranno riservati la membership card della Fondazione Sozzani; l'ingresso gratuito alle esposizioni; un incontro con l'artista Kris Ruhs; l'accesso riservato alle prevendite per le future aste relative a "Heroes. Gli eroi di Ruhs sono personaggi antropomorfi "che vivono un momento di transizione nel quale il loro potenziale è ancora in divenire", una metafora del superamento di limiti e fragilità. La collezione Xbinary "Heroes" NFT, che comprende 160 opere di Kris Ruhs, fa parte di un progetto più ampio che si svilupperà nell'arco del 2022 con una serie di esposizioni che si terranno in importanti sedi internazionali. Nel "Final Chorus" tutte le creature animate che canteranno insieme sulle note del brano "I can be hero" di Danilo Pastore, compositore di musica elettronica e strumentale. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA