Liguria

G8: in piazza Alimonda oltre mille per Carlo Giuliani

C'è anche il padre, poi il saluto di Manu Chao

(ANSA) - GENOVA, 20 LUG - A vent'anni esatti dall'uccisione di Carlo Giuliani in piazza Alimonda a Genova oltre mille persone si sono raccolte per ricordare quel ragazzo di 23 anni morto in piazza durante le manifestazioni che invocavano "un altro mondo possibile". Sono arrivati da tutta Italia. Poco prima del momento esatto della morte di Carlo, il 17:27 del 20 luglio 2001, il padre Giuliano ha preso la parola per ricostruire la dinamica di quel giorno e chiedere quindi a tutti un minuto di silenzio. La piazza ha applaudito a lungo Giuliano Giuliani quando ha usato l'espressione "legittima difesa" per definire il gesto d Carlo di alzare un estintore: fu poi colpito dallo sparo del carabiniere Mario Placanica, 21 anni. Al termine del minuto di silenzio la gente raccolta in piazza Alimonda ha quindi scandito a lungo "Carlo è vivo, e lotta insieme a noi". A ricordare Carlo tanti 'reduci' di quelle manifestazioni ma anche molti giovani. Un grande striscione chiede la "libertà per Luca" (Finotti), ultimo ancora in carcere perchè condannato per i reati di 'devastazione e saccheggio'. Un altro striscione, in inglese, richiama la parola d'ordine di vent'anni fa "un altro mondo è ancora possibile".
    Poco prima delle 16 sul palco era salito per un breve saluto per Carlo, anche Manu Chao, che a vent'anni dal celebre concerto che fece il 19 luglio 2001 ha replicato ieri sera ai Giardini Luzzati di Genova. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie