Piemonte

Covid: Asl Torino, anche esami medici negli hub vaccinali

Progetto pilota per incentivare over 60 e fascia 12-19 anni

(ANSA) - TORINO, 06 SET - Accertamenti clinici, come l'elettrocardiogramma o gli esami del sangue, prima del vaccino.
    E' l'iniziativa varata dall'Asl Città di Torino, sotto forma di progetto sperimentale, soprattutto per incentivare la vaccinazione degli over 60 e della categoria 12-19 anni che non hanno ancora aderito. L'azienda sanitaria amplia l'attività degli hub vaccinali con dei corner dedicati alla prevenzione e specifici check-up per chi si presenterà a ricevere la prima dose.
    Si inizierà sabato 11 e domenica 12 settembre con un weekend dedicato al cuore presso l'hub del Lingotto, con la collaborazione dell'Associazione Italiana Cuore e Rianimazione "Lorenzo Greco" onlus e il sostegno della Fondazione La Stampa Specchio dei Tempi, che metteranno a disposizione lo Specchiobus dotato di due ambulatori mobili. Li sarà possibile sottoporsi a un elettrocardiogramma gratuito, refertato in telemedicina dai cardiologi dell'Asl.
    Da lunedì 13 settembre, poi, presso i centri vaccinali Compagnia di San Paolo, Lingotto e Nuvola-Lavazza, oltre all'elettrocardiogramma, sarà possibile un controllo approfondito dei parametri vitali, quali frequenza cardiaca, saturazione, pressione arteriosa e glicemia.
    Un progetto sperimentale giudicato interessante dalla Regione, che sta studiando la possibilità di estenderlo a tutto il territorio.
    In Piemonte ad oggi sono circa 170 mila gli over60 che non hanno ancora aderito alla vaccinazione (su 1,4 milioni), 120 mila i giovani tra i 12 e i 19 anni (su 311 mila totali) e circa 9.700 gli operatori scolastici (su 127 mila). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie