Piemonte

Cinema: Disabilità Film Festival, a Torino la prima edizione

Dal 17 al 19 settembre. Città,rassegna attesa e di grande valore

(ANSA) - TORINO, 09 SET - Cambiare l'immagine della persona con disabilità, che non è un eroe neppure se vince importanti medaglie olimpiche, ma un individuo con la sua storia personale, fatta di battaglie perse e di battaglie vinte. E' questo il senso della prima edizione del Disabilità Film Festival, in programma dal 17 al 19 settembre a Torino. Tre giorni di film, libri, musica e incontri "per rappresentare la disabilità - spiega il coordinatore Marco Berton - non come un difetto da 'includere' nella società, come fosse una 'quota', ma come una normalità 'diversa'".
    Il festival, organizzato dall'Associazione Volonwrite Odv con il contributo del Ministero del Lavoro e in collaborazione con la Regione Piemonte e il Comune di Torino, già pronto nel 2020, ma rimandato causa Covid, si terrà in presenza. A presentarlo oggi c'erano, oltre alla direttrice Carmen Riccardo, la vicesindaca di Torino, Sonia Schellino, e l'assessore comunale ai Diritti, Marco Giusta. "Una rassegna attesa e di grandissimo valore - dicono - mirata a portare la disabilità in una dimensione quotidiana. Il tema della differenza, a più livelli, sempre di più dove renderci capaci di assorbire tutte le molteplici forme dell'esistenza. Per una società non solo più inclusiva, ma semplice più reale".
    Tra gli invitati al festival Luca Trapanese, primo uomo single ad aver adottato una bimba down, Martina Caironi, pluricampionessa olimpica, Matteo Spicuglia, giornalista Rai autore di 'Noi due siamo uno - Storia di Andrea Soldi, morto per un Tso'. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie