COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Il Colle Mov. Merci scarl: precisione, formazione e tecnologia nei traslochi civili e industriali

Pagine Sì! SpA

La storia dei traslochi della Cooperativa Il Colle Movimento Merci inizia nel 1970, quando cinque colleghi ma soprattutto cinque amici, pensarono di dare vita ad una cosiddetta Carovana, ovvero un piccolo gruppo di facchini operante all’interno di quella stessa azienda per la quale lavoravano da tanti anni.

Il 18 novembre 1973 la Carovana si trasforma in una cooperativa.

Dal documento costitutivo sono evidenti una serie di finalità d’intenti operativi, non solo a difesa dei Soci ma anche del lavoro e della sua organizzazione.

La prima definizione vera e propria di attività de Il Colle Movimento Merci è quella di compiere operazioni di trasporto e facchinaggio (traslochi).

Negli anni 80 del secolo scorso, avviene il reale sviluppo del settore dei traslochi con un forte incremento dei traslochi di civile abitazione. La richiesta di mercato e l’ottima capacità d’investimento (sia sui mezzi che sulla formazione dei lavoratori) della cooperativa hanno permesso, già da quegli anni, la realizzazione di questo progetto ormai intrinseco nella natura operativa della cooperativa.

Vengono acquistati automezzi furgonati, una scala a rimorchio da 26 metri; un forte investimento viene fatto sui lavoratori con attività di formazione mirata per migliorare sempre più la parte operativa del trasloco.

Tale formazione porta ad avere personale altamente qualificato e tutto ciò che viene manipolato usufruisce di una polizza assicurativa per rifondere eventuali danni durante le operazioni di traslochi dei materiali.

Il trasporto di oggetti delicati, quali ceramiche, vetri, ecc.. viene fatto con imballi che possano assorbire eventuali urti e mantenendoli nella più assoluta pulizia.

La pulizia, l’igiene e l’ordine sono, da sempre, le tre caratteristiche in assoluto più ricorrenti nella filosofia operativa della Cooperativa. Ma anche l'innovazione è una voce importante: i traslochi si compiono con il supporto della migliore tecnologia disponibile sul mercato come, per esempio, montacarichi che scorrendo su una scala telescopica, sono in grado di raggiungere i piani alti delle abitazioni, riducendo i rischi di incidenti e tempi di lavoro.

Negli anni '90 le squadre che si occupano di traslochi civili sono due. Ogni giorno almeno due traslochi vengono svolti con cura e precisione.

La passione, qualità, professionalità messa da tutti i Soci nei traslochi civili la si ritrova anche nei traslochi industriali e nei servizi di facchinaggio per gli Enti Pubblici.

“Il trasloco è un’arte, bisogna svilupparla con passione, intelligenza professionalità e cura – spiega Enrico Zambrelli, responsabile Movimentazioni de il Colle –. I clienti ti chiedo di muovere i loro mobili, i loro oggetti cari per questo occorre trattarli sempre con il massimo della delicatezza. Abbiamo clienti che da 20 anni ci chiamano per fare a loro dei traslochi.”

“Vogliamo sempre migliorarci ed accrescere le nostre competenze nei traslochi che per noi sono un elemento distintivo della Cooperativa – conclude Paolo Bolognesi. presidente de il Colle – Per questo abbiamo sempre un occhio di riguardo sul potenziamento della flotta dei mezzi e sulla formazione del personale. La formazione, come in altri settori della cooperativa, è fondamentale. Grazie alla continua collaborazione, professionalità, alla disponibilità dei nostri Soci e Dipendenti che in questi anni hanno reso il Colle, nel settore dei traslochi e non solo, una cooperativa sempre più efficiente e sviluppata”.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie