Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Comune di Genova

Staglieno protagonista della Settimana dei Cimiteri Storici Europei

Ufficio stampa Comune di Genova

Comune di Genova

Concerti dal vivo, visite guidate e itinerari tematici, esperienze sul campo e didattica per i giovani, ritratti e racconti d’arte online: sono i quattro “pacchetti” di iniziative organizzati dal Cimitero Monumentale di Staglieno tra il 28 maggio e il 13 giugno, nell’ambito della Settimana dei Cimiteri Storici Europei 2021 promossa da ASCE (Association of Significant Cemeteries in Europe) che Staglieno, dopo l’edizione virtuale del 2020, celebra quest’anno con una ricca rassegna di iniziative “live” e da remoto intitolata “Armonie di suoni e silenzi”.

Un titolo ambivalente che richiama lo slogan dell’edizione 2021 della Settimana dei Cimiteri Storici Europei, “Crossroads of diversity”, ovvero “Incroci di diversità”. Il titolo “Armonie di suoni e silenzi” è un omaggio al direttore d’orchestra Ezio Bosso, scomparso l’anno scorso, e alla sua poetica frase «La musica, per esistere, ha bisogno del silenzio».

Grazie alla proficua collaborazione con l’associazione GenovaFa, già capofila di “Staglieno si a[ni]ma” – il progetto del Comune di Genova finanziato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo nel quadro del bando “I luoghi della cultura 2022”, con il sostegno attivo dell’Università di Genova e della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio (SABAP) della Liguria – il Cimitero Monumentale di Staglieno ospiterà numerose iniziative, in presenza e da remoto, di rilevante interesse storico, artistico e culturale, con il supporto della rete di associazioni coordinata da GenovaFa e di alcune scuole genovesi.

Concerti e visite guidate

La rassegna si aprirà al Pantheon, venerdì 28 maggio alle ore 18, con “Parole, musica e silenzi dalla Divina Commedia”, il concerto per violoncello del maestro Nevio Zanardi, già autore dell’ode “Da Staglieno per l’Europa” il quale, insieme a Cora Greco, accompagnerà le letture tratte dalla Divina Commedia, a cura dell’attore Andrea Gado: un tributo a Dante Alighieri a 700 anni dalla scomparsa del “sommo poeta”.

Lo spettacolo sarà preceduto, alle 16.30, dalla visita gratuita ai restauri realizzati nell’ultimo anno, a cura della SABAP: un itinerario attraverso aree diverse del cimitero (dal Porticato inferiore alla scalinata del Pantheon, fino al Boschetto irregolare), alla scoperta degli esiti di cinque interventi che hanno condotto al recupero di altrettante opere d’arte, diverse per epoca e stile, ma tutte di eccezionale pregio.

Giovedì 3 giugno alle ore 18, sempre al Pantheon, ci sarà “Memoria e melodia: il dolce suono dei clarinetti”, il concerto del Conservatorio Paganini Chorus Clarinet diretto dal maestro Giuseppe Laruccia. Prima dell’evento, alle ore 16,30, si svolgerà “Garibaldi, il Campo dei Mille e il Risorgimento”, un itinerario tematico per celebrare la ricorrenza dello sbarco a Catania di un drappello dei Mille e valorizzare allo stesso tempo il Campo del Cimitero dove riposano: la visita si terrà in collaborazione con le associazioni GenovaFa, A Compagna e onlus Per Staglieno.

Mercoledì 9 giugno alle ore 18, presso il piazzale della Fede, è in programma “La magia degli ottoni”, il concerto della sezione tromboni del Conservatorio “Niccolò Paganini”, diretto dal maestro Massimo Gianangeli.

Sabato 12 giugno alle ore 10 “Lettere scolpite: la letteratura nelle opere di Staglieno”: un percorso tra letteratura e storia dell’arte guidato da Enrico Parodi e Maurizio Romanengo per gli Amici dell’Accademia Ligustica.

A chiudere la rassegna musicale, domenica 13 giugno alle 10.45, presso il piazzale delle Forze Armate, sarà “Good Vibes: squilli di tromba da Bach a Indiana Jones”, il concerto della sezione trombe del Conservatorio “Paganini” diretto dal maestro Fabiano Cudiz. Lo spettacolo è stato organizzato dal Comune di Genova per rivolgere un ringraziamento a Forze Armate, Polizia Locale, Protezione Civile e a tutti coloro che hanno fornito il proprio prezioso contributo durante l’emergenza sanitaria. Seguirà alle ore 12 una visita guidata a cura di Caterina Olcese Spingardi, storica dell’arte della SABAP genovese, dal titolo “Staglieno, Museo a cielo aperto”.

I concerti del 28 maggio, 3 e 13 giugno saranno trasmessi in streaming sulla pagina Facebook del Cimitero Monumentale di Staglieno.

Dal 28 maggio al 13 giugno, ogni giorno, “I mille mondi di Staglieno: arte e bellezza nella storia della città”, si terranno visite guidate gratuite a cura del Comune di Genova, così come prima di ogni concerto.

Esperienze sul campo e didattica per i giovani, ritratti e racconti d’arte online

La rassegna di eventi a Staglieno per la Settimana dei Cimiteri Storici Europei 2021 coinvolge anche il mondo della scuola e del digitale.

Per quanto riguarda le esperienze sul campo e didattica per i giovani, venerdì 28 maggio alle ore 16.30 “Il futuro della memoria: viaggio nell’identità del territorio”: un percorso alla scoperta di Staglieno per gli studenti dell’Istituto Firpo-Buonarroti con un progetto triennale PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) per la creazione di itinerari tematici e la formazione sul campo per i servizi di accoglienza turistica.

Giovedì 3 giugno, dalle 14.30, “Staglieno dal Vero”: gli allievi del corso di anatomia dell’Accademia Ligustica delle Belle Arti, nell’ambito della scuola di decorazione e grafica d’arte, si eserciteranno sotto la guida dei docenti Luca Orecchia e Paola Ginepri a ritrarre dal vero, mettendo in dialogo il segno grafico con il patrimonio lapideo di Staglieno.

Tra il 28 maggio e il 13 giugno “Segni e disegni per una nuova immagine di Staglieno”: gli allievi del corso di Grafica & Comunicazione dell’Istituto Vittorio Emanuele II-Ruffini presenteranno online una selezione relativa agli studi preliminari sviluppati nel quadro del progetto formativo dedicato alla creazione di un’immagine coordinata per il Cimitero Monumentale (logo e grafica promozionale).

Il quarto e ultimo pacchetto di iniziative sarà “StaglienoDigital, ritratti e racconti d’arte online”: tre videoconferenze a cura degli Amici dell’Accademia Ligustica dedicate a scultori di fama internazionale: Giulio Monteverde, Edoardo De Albertis e Leonardo Bistolfi e liberamente fruibili sul sito dell’associazione http://museo.accademialigustica.it.

Le conferenze online si svolgeranno lunedì 31 maggio alle ore 18.00 (“Giulio Monteverde: un grande scultore di fine ‘800 a Staglieno”), martedì 1° giugno (“Leonardo Bistolfi: scultura e simbolismo”) e lunedì 7 giugno (“Edoardo De Albertis: arte a Staglieno tra XIX e XX secolo”), anche queste alle ore 18.00.

La locandina di tutti gli eventi è pubblicata sul sito del Cimitero di Staglieno all’indirizzo http://www.staglieno.comune.genova.it/sites/default/files/programma%20WDEC%202021.pdf.

 

Sponsor, info e prenotazioni

Lo svolgimento a Staglieno della Settimana dei Cimiteri Storici Europei sarà possibile grazie anche al contributo degli sponsor Asef, Deni, La Generale e a tutta la rete (formata da associazioni, SABAP e scuole) coordinata da GenovaFa. 

A parte i concerti in programma al Pantheon, tutti su invito, la partecipazione agli eventi in presenza è gratuita con offerta libera.

Tuttavia, al fine di rispettare le misure di sicurezza e le normative anti-Covid, è obbligatorio prenotarsi entro le ore 12.00 del giorno precedente a ogni evento fino ad esaurimento dei posti disponibili. Info e prenotazioni sul sito www.staglieno.comune.genova.it o scrivendo all’indirizzo e-mail staglienosianima@genovafa.it.

«Il Cimitero Monumentale di Staglieno – dichiara il vicesindaco e assessore ai servizi civici Massimo Nicolò – torna protagonista della Settimana dei Cimiteri Storici Europei e lo sarà grazie a una ricchissima rassegna di eventi, in presenza e da remoto, per far scoprire e riscoprire, a genovesi e turisti, la bellezza e la maestosità del suo sconfinato patrimonio artistico, architettonico e culturale. I concerti, le visite guidate e tutte le altre iniziative si affiancano al progetto “Staglieno si a[ni]ma” che l’Amministrazione, di recente, ha avviato insieme al mondo del Terzo Settore e delle istituzioni afferenti per valorizzare il nostro Cimitero Monumentale».

«L’organizzazione a Staglieno, insieme al Comune di Genova, della Settimana dei Cimiteri Storici Europei – sottolinea la presidente dell’associazione GenovaFa Caterina Fasolini – è un primo frutto di quello che possiamo definire il “sistema Staglieno”. La rete costituisce una parte importante del progetto “Staglieno si a[ni]ma”: coinvolgere e raccogliere l’adesione di diversi soggetti istituzionali e non, che volentieri partecipano con le loro competenze alla realizzazione del programma di questa Settimana».

«Con l’occasione la Soprintendenza segnala i cinque restauri da poco realizzati – spiega la storica dell’arte della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Genova Caterina Olcese Spingardi –. È un risultato positivo, anche per la pluralità di soggetti coinvolti, sia come finanziatori (il Comune, Walter Arnold con la sua AFIMS, American Friends of Italian Monumental Sculpture e concessionari, discendenti di famiglie committenti), sia come esecutori (quattro diverse ditte di restauro). Opere di notevole pregio, documentano varietà e qualità della scultura di Staglieno: dal classicismo delle statue di Giobbe e Geremia (1872), al realismo della Tomba Gnecco Garibaldi (1882), fino alla modernità del ‘900 testimoniata dalle Tombe Molinari (1920) e Sorrentino (1922)».

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Comune di Genova

Modifica consenso Cookie