Dl sostegni: Confprofessioni,scarsi fondi esonero contributi

Aumento 1,5 mld coprirebbe solo 1/6 di iscritti a Casse e Inps

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 APR - Confprofessioni esprime "dubbi" sulle somme stanziate per garantire l'esonero parziale dei contributi previdenziali: l'aumento previsto di 1,5 miliardi di euro, nel decreto sostegni (per un totale di 2,5 miliardi, ndr), arriverebbe a "coprire solo un sesto della platea di professionisti iscritti alle Casse e dai lavoratori autonomi iscritti alle gestioni Inps, tra cui quelli associati alla Gestione separata". Per il presidente Gaetano Stella, in audizione oggi davanti alle Commissioni riunite Bilancio e Finanze del Senato, "senza un ulteriore incremento dello stanziamento, si corre il rischio che l'ammontare dell'esonero contributivo pro capite risulti decisamente più basso rispetto alle aspettative". Bisogna metter in campo, poi, "un intervento perequativo a favore dei professionisti, che - a parità di danni economici subiti - hanno complessivamente ricevuto ristori notevolmente inferiori rispetto alle altre categorie", visto che "i prossimi provvedimenti annunciati dal Governo dovranno erogare tempestivamente risorse proporzionate ai danni effettivamente subiti, calcolati sul calo del reddito", ha aggiunto. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie