Covid: freno sulle Pmi 'rosa',-10.678 nuove aziende nel 2020

Webinar La Sapienza, prima della pandemia 'trend' era positivo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 09 APR - L'avvento del Covid-19, lo scorso anno, ha frenato una crescita delle imprese 'femminili' che, "negli ultimi 5 anni, procedeva ad un ritmo molto più intenso" delle realtà produttive guidate dagli uomini: tra aprile e giugno 2020, infatti, "le iscrizioni di nuove aziende con titolari donne sono calate di 10.678 unità, rispetto allo stesso periodo del 2019". Sono cifre affiorate nel corso del webinar organizzato dall'Università La Sapienza di Roma, nell'ambito delle attività dell'Osservatorio per gli studi di genere "Ipazia", dal titolo "Female entrepreneurship in the crisis context". In percentuale, è stato riferito, la discesa delle nuove Pmi 'rosa' è stata pari al 42,3%, "superiore a quello registrato dalle attività maschili (-35,2%)". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie