Covid: commercialisti, -35 mld nella ristorazione nel 2021

Stima su fatturato in analisi bilanci di Srl settore accoglienza

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 APR - Nel 2021 si stima una riduzione del fatturato del 35% contro il -44,2% del 2020 nel settore della ristorazione e dell'accoglienza al pubblico: è quel che emerge dall'Osservatorio sui bilanci 2019 del Consiglio e della Fondazione nazionale dei commercialisti. Sotto la lente dei professionisti, che si sono dedicati a studiare gli effetti sul segmento produttivo dell'emergenza Covid, è finito un "campione di 75.000 società con oltre 670.000 dipendenti e quasi 49 miliardi di fatturato a valori 2019", che "realizzerebbero complessivamente una perdita di 38,503 miliardi, pari a circa la metà dell'intero settore", recita il dossier. In termini di fatturato, "le società di capitali esaminate in queste simulazioni coprono più del 50% dell'intero settore che presenta, sempre a valori 2019, un fatturato complessivo vicino ai 90 miliardi di euro con circa un milione e mezzo di occupati". La stragrande maggioranza delle società prese in esame dall'Osservatorio non supera i 10 milioni di fatturato, si legge, e sono appena 410 le società di capitali che superano i 10 milioni di fatturato con ricavi però superiori a 14 miliardi, il 29% del totale ed occupano quasi 144.000 dipendenti, il 21% del totale. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


    Modifica consenso Cookie