Terzo settore: Orlando, commercialisti e notai significativi

Ministro a webinar di professionisti su riforma e Registro Enti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 APR - La riiforma del terzo settore "deve avere l'apporto delle professioni, dei notai e dei commercialisti in primo luogo", ai quali "proprio la riforma assegna un ruolo di peculiare significato", in termini di "trasparenza", riguardo all'accessibilità dei documenti degli Enti, all'interno del Registro unico nazionale del terzo settore (Runts). A dirlo il ministro del Lavoro Andrea Orlando, partecipando al webinar promosso dai Consigli nazionali dei commercialisti e del Notariato, che hanno organizzano, con il patrocinio della Fondazione italiana del Notariato, un ciclo di incontri (oggi ed il 23 aprile) dedicato al Registro, alle sue procedure e alle scelte che gli Enti non profit dovranno affrontare nei prossimi mesi. Tra le considerazioni del titolare del dicastero di via Veneto, anche quella secondo cui non devono verificarsi "abusi" a scapito dei lavoratori che operano nel comparto. L'iniziativa via web è introdotta dal presidente dei commercialisti italiani Massimo Miani e dal consigliere nazionale del Notariato, Gianluca Abbate. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie